Hot! Mad Men: intervista a Julia Ormond (Marie Calvet)


Julia Ormond, che interpreta Marie Calvet nella serie televisiva Mad Men, parla di come è entrata a fare parte dello show e di come è riuscita a tenere segreto il finale della stagione in corso.

D: Nella stagione 5 di Mad Men tu interpreti Marie Calvet, la madre di Megan Draper. Come sei entrata nel cast?

R: Sono una fan dello show… Nel corso degli anni, essendo già parte di questo settore, ho incontrato Matthew Weiner e l’ho pregato di farmi partecipare allo show. Così, quando mi ha di leggere il copione l’ho fatto e ne sono rimasta entusiasta.

D: Che cosa ti è stato detto circa il carattere di Marie quando ti hanno presentato il personaggio?

R: Matthew Weiner è straordinariamente specifico quando crea un personaggio… Vede Marie come una persona estremamente intuitiva, soprattutto nel capire le altre persone, ma ci sono chiaramente delle tenebre nella sua relazione con il marito e una forte delusione nel modo in cui è tagliato fuori, ma c’è anche molto pragmatismo in quello che fa.

D: Cosa ti affascina di più del carattere di questo personaggio?

R: Penso che quello che amo di più di Marie è come gestisce la dinamica che divide la sua vita pubblica da quella privata. Lei è pienamente cosciente del fatto che quello che si dice in pubblico è molto diverso rispetto a quello che si fa in privato.

D: Qual era il tuo personaggio preferito prima di entrare nel cast?

A: Oh mio dio, io amo tutti! Il mio unico rammarico per questo ruolo è che non ho potuto lavorare con tutto il cast. Se devo essere sincera, comunque, i personaggi che mi hanno colpito di più sono Peggy e Joan. Sono personaggi iconici femminili. Sono un archetipo in un certo senso.

D: Tu in realtà se britannica. Come hai fatto a perfezionare il tuo francese (e il tuo accento francese) per Mad Men?

R: Avevo interpretato un personaggio francese in un film di alcuni anni fa, così avevo già fatto abbastanza pratica nel parlare con l’accento francese… Ho lavorato con un coach vocale davvero meraviglioso, molto attento e preciso che mi ha insegnato quando marcare l’accento e quando, invece, marcarlo di meno, aiutandomi così a seguire le indicazioni di Matt in questo senso.

D: Com’è stato lavorare sul set dell’appartamento di Draper?

R: È incredibile. Ogni dettaglio è fatto squisitamente. C’è qualcosa di molto speciale in quel set… E ‘molto credibile. Non c’è bisogno di fare alcuno sforzo per credere che quello sia un appartamento reale!

Dove guardarli: AMC

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore

Redazione

Lascia un Commento


*

La tua mail non verrá pubblicata. I campi con * sono obbligatori