Hot! Life on Mars (UK): tre curiosità che forse non sai


 

Sei sicuro di sapere tutto sulla serie cult Life on Mars (UK). Di seguito alcune curiosità di cui probabilmente non eri a conoscenza.

Gli oggetti tecnologici di Life on Mars (UK)

Sam entra  in contatto con il presente attraverso gli oggetti tecnologici: telefoni, televisori, radio. Lo abbandonano nei momenti meno opportuni, sono rotti, malfunzionanti, si inceppano costantemente. Sarà una nemmeno troppo velata metafora sulla apparente perfezione della tecnologia?

Ci sembra che tutto sia più facile, più veloce, più funzionale ma forse è solo apparenza e il mondo reale che sembra darci la tecnologia (social network, internet, avatar) non è altro che illusione.

Il parallelo tra Life on Mars (UK) e il Mago di Oz

Durante la serie si fa riferimento molte volte al Mago di Oz (la scena finale da lacrimoni con Somewhere over the rainbow, il fatto che Gene chiami Sam, Dorothy – con un doppio significato visto che era slang tipico di quegli anni per indicare gli amici dei gay).

Una scelta assolutamente comprensibile visto il tema di fondo che collega le due opere: il viaggio in un mondo irreale che sembra più vero del vero ma che serve ai protagonisti per capire che “nessun posto è bello come casa mia”. E come tutti sanno “Home is where the heart is”.

Lo squillo del telefono

Se ascoltate la canzone Life on Mars di David Bowie fino alla fine sentirete un telefono che squilla. E lo STESSO squillo che si sente durante la serie nelle scene ambientate nella centrale di polizia.

Se lo avete notato vuol dire che siete ormai irrecuperabili… proprio come me.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore

Mara Perri

Lascia un Commento


*

La tua mail non verrá pubblicata. I campi con * sono obbligatori